Malva ottima contro stomatite e altre patalogie

Le proprietà sono TANTISSIME, alcune delle quali di difficile risoluzione per la medicina ufficiale: ad esempio le stomatiti : sono infezioni dovute ad un virus erpetico molto aggressivo. Esso colpisce l’epitelio della bocca e della lingua creando afte dolorose e fastidiose. Se questo virus colpisce i bambini le ulcere buccali possono addirittura impedir loro di mangiare portandoli ad un vero stato di denutrizione, in tali casi la medicina ufficiale puo’ fare davvero poco per questa patologia: colluttori disinfettanti (che spesso però con la loro potenza disepitelizzano la mucosa buccale) o farmaci antivirali che a parte le afte non sono proprio il massimo per la salute visto che presentano molte controindicazioni. Bene: per chi voglia seguire la medicina alternativa puo’ preparare un decotto con foglie e radici di malva .

Altre patologie ove la malva esplichi tutto il suo potere benefico sono:

Infezioni delle vie urinarie (una cistite ribelle alla cura degli antibiotici richiede in genere farmaci sempre piu’ potenti che probabilmente domineranno la cistite ma daranno effetti collaterali quali danni epatici o altro, la malva invece non ha nessun effetto negativo anche se bevuta in eccesso: nei casi di infezione delle vie urinarie si consiglia un decotto di: radici di malva, rusco ed erika; eseguendo un esame delle urine prima e dopo la cura si notera’ che in una buona parte dei casi il processo infiammatorio delle vie urinarie scompare.Ancora piu’ utile la malva lo è per le gastriti.

Gastriti (Nelle persone stressate e nervose che producono in eccesso succhi gastrici).

Tosse e Raffreddore (grazie alle proprietà espettoranti, sotto forma di tisana facilita la fluidificazione e l’eliminazione del catarro);

Stitichezza (possiede un’azione lassativa molto dolce, indicata anche per bambini ed anziani);

Nevralgie dei denti, Ascessi, Gengiviti (il decotto di malva utilizzato per gargarismi e sciacqui è insostituibile per queste patologie);

Infiammazioni vaginali, pelli arrossate, pruriti e Foruncoli (applicare il decotto di malva direttamente sulla parte da curare);

Depurare l’organismo (bevendone la tisana si ottiene un positivo effetto disintossicante dalle tossine).

COME SI UTILIZZA

Infuso di foglie (fresche o essiccate): depurativo

Decotto di radici (fresche o essiccate: TRE cucchiai di radici sminuzzate bollite per 20 minuti in 1 litro di acqua) per tutte le patologie

Macerato in olio di oliva di foglie di Malva e Salvia: maniluvi per Eczemi e Psoriasi.

stipsi-tgcom

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Condividi

Lascia un commento