Il modo giusto per applicare il correttore

Rimediare alle imperfezioni del viso con il correttore non è un una leggenda, ma pura realtà. Ovviamente per ottenre degli effetti tangibili è bene seguire alcuni consigli pratici. Innanzitutto il correttore deve essere scelto con la stessa attenzione che prestiamo al fondotinta, non è assolutamente vero che uno vale l’altro, altrimenti più che correggere le imperfezioni, andremo a crearne altre. Quindi, a seconda del tipo di pelle che abbiamo, dovremo individuare il correttore più adatto ad essa. Se la vostra pelle si presenta grassa, non utilizzeremo mai un correttore fluido. Allo stesso modo su una pelle secca non metteremo un correttore in stick. Poi ci sono quelli cremosi, che sono una via di mezzo, ma personalmente non lo preferisco in quanto mi da una sensazione di “appiccicoso”.
Ora volta optato per la consistenza giusta, dovremo sceglierne il colore. Non vi allontanate troppo da quella che è la tonalità del fondotinta o del vostro colore naturale di pelle. Consiglio sempre una massimo due tonalità più chiare. Mai più scure. E ovviamente una tinta che crei il contrasto su l’ imperfezione da correggere. I punti strategici in cui stendere il correttore sono basilari in linea di massima: contorno occhi e palpebra, ai lati del naso, mento e contorno labbra, e assolutamente da non dimenticare la parte centrale che divide le due sopracciglia. Stendetelo bene affinché non rimangano residui sulla pelle. correttore_1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Condividi

Lascia un commento